FIRE

Affinché il pensiero che “noi siamo divini” si trasformi in realtà per davvero (e non solo come una definizione mentale) abbiamo bisogno di qualche esperienza che ci conduca verso la direzione della luce.
Se davvero pensassimo di essere esseri spirituali incarnati in un corpo materico, lasceremmo tracciare la direzione della nostra vita alla nostra pura essenza. E non avremmo tempo per i dubbi, le paure e le distrazioni.
Considereremmo questa opportunità di Vita come un “dono sacro, e non come un problema da risolvere.
La cosa più importante che abbiamo ricevuto (e che doniamo) è la Vita. Forse, un modo gradito per ringraziare per questa opportunità è onorando questa esistenza, invece che vivere come robot.
E il modo più bello e potente che abbiamo per fare questo è vivendo la nostra vita seguendo i nostri valori e desideri interiori; seguendo il nostro percorso e imparando ad essere nella nostra forza. Connessi al nostro centro, che significa connessi al nostro cuore.

La famosa frase di Paulo Cohelo: “Ascolta il tuo cuore. Esso conosce tutte le cose,” è solo una frase romantica?
O, forse, è qualcosa che possiamo applicare per davvero? Qualcosa da mettere in pratica?

Alcune ricerche dicono che le informazioni genetiche presenti nel nostro corpo rappresentano “solo” il 20% dell’intero sistema che siamo. Questo 20% è qualcosa di importante ed essenziale; è quello che garantisce quell’unico colore degli occhi e quei bellissimi capelli. Ma il restante 80%? Dipende da noi.

Noi non siamo una replica dei nostri genitori, nonni e così via. 
Siamo unici. Arriviamo sulla terra attraverso i nostri genitori, i genitori che la Vita ha scelto per noi, per questa esperienza terrena, e abbiamo ricevuto da loro l'amore che ci ha permesso di crescere. Di diventare indipendenti. Anche se durante l'infanzia abbiamo avuto delle difficoltà, abbiamo trovato il nostro modo per fiorire. E grazie a quell'80% che dipende da noi (e questa è una bellissima notizia!) siamo nel potere di decidere la direzione della nostra Vita. Se seguiamo il nostro cuore e le nostre intuizioni, stiamo facendo qualcosa di meraviglioso per celebrare questo dono sacro. 

Noi abbiamo iniziato a notare (grazie a queste domande e riflessioni) che il mondo esterno è un riflesso della nostra dimensione interiore. Se c’è qualcosa che ci ferisce, come un comportamento o una parola, è inutile accusare la persona o la situazione. Incolpare è un atteggiamento che ci tira fuori dalla nostra forza.
Invece, se ci guardiamo dentro, possiamo scoprire un nuovo mondo. Possiamo creare una connessione così profonda con il nostro corpo e sensazioni da diventare abili a rispondere a ciò che accade in modo saggio.
E’ più facile e apparentemente conveniente agire come vittime perché possiamo delegare completamente ogni aspetto della nostra vita agli altri. Al mondo esterno. E’ anche vero che questo tipo di atteggiamento crea una forte disconnessione da noi stessi, portandoci molto lontano dalla nostra libertà di azione.
Quindi, di nuovo: stiamo onorando la nostra Vita, in questo modo?

Come abbiamo scritto nella nostra canzone “FIRE,” se vediamo un fuoco (fire in inglese) fuori (potrebbe trattarsi anche di un fuoco metaforico) prima di accusarlo e scappare da esso è essenziale girare lo sguardo dentro di noi. Dobbiamo osservare se la rabbia e il senso di ingiustizia che sentiamo risuona con qualche nostra sofferenza. In quel caso, possiamo fare una cosa molto importante e concreta: abbracciare la sensazione che proviamo, quel fuoco, trovando un modo per trasformarla. Smettendo di incolpare il mondo esterno che ci sta semplicemente mostrando una parte di noi, aiutandoci a prendere consapevolezza dei nostri limiti.
Possiamo andare oltre i nostri limiti solo se abbiamo compreso che ciò che il mondo ci rivela è un riflesso, un’opportunità di crescita. E’ un modo che la Natura ha per dirci: “Hey? Hey? Svegliati!

Con la nostra nuova canzone e il nostro video “FIRE, Under The Tree Live Session,” desideriamo invitarti a vedere in modo differente tutto ciò che il mondo ci sta mostrando, attraverso l’atto di spostare lo sguardo verso l’interno. Forse, se c’è qualcosa all’esterno che ci ferisce è perché non stiamo agendo in accordo con la nostra anima, e il mondo ci sta gentilmente chiedendo ed invitando a fare qualcosa per cambiare.
Possiamo dire che ci sono due modi di vivere: il primo è aspettando che qualcuno o qualcosa di esterno arrivi e ci salvi dai nostri “problemi.”
Il secondo è che, prima di tutto non esistono “problemi” ma opportunità, e che per vivere la vita pienamente, i nostri pensieri, le nostre parole e le nostre azioni devono essere coerenti tar loro.
Ogni piccolo cambiamento che creiamo nel “nostro” mondo è come un’onda che si propaga verso il mondo intero. E più siamo connessi al nostro cuore, più sarà naturale vedere l’unione tra l’interiorità e l’esteriorità.

Goditi la nostra canzone “FIRE, Under The Tree Live Session,” e facci sapere:
Pensi anche tu (come noi) che ciò che vedi fuori di te è un riflesso di ciò che sta accadendo dentro di te?
Ti senti a tuo agio con le tue sensazioni? Ci presti attenzione? Le ascolti?

Grazie per averci letto. 🙏🏽
A presto.
Ciao! 😊

FIRE, Under The Tree Live Session
Ehi! Eccoci, siamo Giulia & Alberto. 👋🏼
Abbiamo deciso di scrivere degli articoli che sono connessi alla nostra musica per permetterti di addentrarti in alcune delle avventure che viviamo e che ispirano le nostre canzoni.
Non vuole essere uno spazio dove spieghiamo le nostre canzoni. Una canzone non può essere spiegata ma semplicemente ascoltata con il cuore e con una mente aperta. Infatti, questo Blog è un modo per creare un'altra connessione con te offrendoti la prospettiva dalla quale sperimentiamo ciò che ci accade. L'invito è quello di non giudicare ciò che leggi in termini di "giusto-sbagliato", "bello-brutto", "bellissimo-orribile".
In realtà l'invito è proprio quello di non giudicare a prescindere, se possibile.
Se ti va, sarebbe meraviglioso se provassi a leggerli con apertura, verificando che tipo di riflessioni e sensazioni suscitano in te. E poi, se vorrai condividere con noi le tue sensazioni, un tuo commento sarà di gradimento. 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *